Delizioso o disgustoso? Il museo dispari serve bulbi oculari di pecora e frullati di rana

  • Gyles Lewis
  • 0
  • 1274
  • 122

Il formaggio ricoperto di larve è disgustoso o delizioso?

Non è una domanda trabocchetto. Per i sardi, il formaggio noto come "casu marzu" - un pecorino di latte di pecora condito generosamente con la cacca di mosca e brulicante di migliaia di larve - è molto apprezzato per i suoi sapori unici, e viene mangiato insieme ai bocconi delle larve carnose che contorcersi sulla sua superficie.

Tuttavia, se incontri per la prima volta il casu marzu ("formaggio putrido" in sardo), potresti trovare un po 'difficile da ingoiare. Lo stesso si potrebbe dire per alcune altre prelibatezze regionali, come le teste di coniglio piccanti della Cina, il latte di giumenta fermentato del Kazakistan o la cavia arrosto del Perù. Tutti questi sono molto popolari nei loro paesi di origine, ma possono suscitare repulsione o sgomento nei commensali che non li hanno mai provati prima.

Se sei curioso di sapere quali cibi bizzarri hanno maggiori probabilità di innescare la nausea nei primi assaggiatori, non chiederti più. Ora puoi trovare 80 delle stranezze commestibili più distintive (e ripugnanti) del mondo - incluso il formaggio maggoty - in un unico posto: una nuova mostra chiamata Disgusting Food Museum, a Mälmo, in Svezia. [15 dei cibi più "disgustosi" al mondo (foto)]

Profumi e sapori sconosciuti abbondano nel museo. Alcuni dei cibi molto speciali includono frullati di rana dal Perù, il frutto durian maleodorante dalla Thailandia, liquirizia nera salata della Finlandia, un pene di toro dalla Cina e soia fermentata e viscida - un piatto noto come "nattō" che è popolare per la colazione in Giappone.

Per essere incluso nella mostra, ogni piatto doveva qualificarsi non solo come potenzialmente allucinante a causa del suo odore, sapore, aspetto o consistenza, ma doveva anche essere considerato delizioso "da qualche parte nel mondo", curatore e direttore del museo Ha detto Andreas Ahrens .

Con questi criteri, la mostra chiarisce che quando definisci un cibo "disgustoso", quella risposta riflette il tuo background culturale tanto quanto i segnali dei tuoi sensi, ha detto Ahrens.

"C'è uno scopo per il disgusto", ha detto. "Il disgusto è un'emozione universale che esiste per avvertirci di cibi potenzialmente pericolosi e velenosi". Tuttavia, se una persona cresce mangiando un determinato cibo, non sente l'avversione che può essere provata da qualcuno che è un nuovo arrivato al piatto.

Il pene di toro, una voce di menu in Cina, a volte viene servito nella zuppa e si pensa che abbia proprietà afrodisiache. (Credito immagine: Anja Barte Telin)

Ad esempio, un noto piatto filippino chiamato "balut" serve embrioni di anatra parzialmente sviluppati che vengono bolliti vivi all'interno dell'uovo e poi mangiati interi. Ahrens ha detto che si considera abbastanza avventuroso quando si tratta di cibo - e quando ha provato il balut, non è riuscito a trattenerlo.

"Mi ha fatto vomitare", ha detto.

D'altra parte, la moglie di Ahrens, cresciuta nelle Filippine, considera balut "assolutamente normale", ha detto..

Un altro alimento nel museo che sfida il palato inesperto è lo squalo fermentato dall'Islanda chiamato "hákarl"; Ahrens lo ha descritto come "la morte in un barattolo", dicendo che ha un odore peggiore di qualsiasi altra cosa al mondo.

Non dirmi cosa galleggia lì dentro, non voglio saperlo. (Credito immagine: Anja Barte Telin)

Ma c'è qualcosa che ha un sapore anche peggiore dell'Hákarl: "su gallu", un altro formaggio sardo. Per fare il su gallu, una persona macellerebbe un capretto che ha appena gustato il suo ultimo pasto di latte materno. Quindi toglievano lo stomaco e lo appendevano ad asciugare, con il formaggio che fermentava dal latte che è ancora nell'intestino del bambino.

"Ha il sapore della benzina", ha detto Ahrens. "Se ne mangi troppo, hai un retrogusto in bocca per diversi giorni dopo."

Degli 80 cibi "disgustosi" presentati nella mostra, la maggior parte sono rappresentati da cibo reale; molti sono "profumati"; e alcuni sono disponibili per la degustazione, secondo una dichiarazione del museo. Forse dopo aver sperimentato i panorami e gli odori di questi cibi unici, i visitatori del museo si troveranno un po 'più aperti su piatti e culture diverse dalla propria, ha detto Ahrens.

A proposito, vi ricordate quel formaggio sardo infestato dai vermi? Se lo provi, assicurati di coprirti gli occhi prima di mordere - non per nascondere la vista dei vermi che stai per inghiottire, ma per proteggere i bulbi oculari dalle larve, che possono saltare ad altezze di circa 6 pollici (15 centimetri), secondo Ahrens.

Il Disgusting Food Museum è aperto fino al 27 gennaio 2019.

Pubblicato originariamente sopra .




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Gli articoli più interessanti su segreti e scoperte. Molte informazioni utili su tutto
Articoli su scienza, spazio, tecnologia, salute, ambiente, cultura e storia. Spiegare migliaia di argomenti in modo da sapere come funziona tutto