Vetture sportive Alpine-Renault

  • Cameron Merritt
  • 0
  • 3059
  • 816
Alpine-Renault potrebbe non essere stata la casa automobilistica di più alto profilo, ma hanno costruito la loro quota di auto sportive da campionato. Vedi altro immagini di auto sportive.

Alpine-Renault è stato uno dei pochi produttori francesi di successo di auto sportive subito dopo la seconda guerra mondiale. In questo articolo scoprirai perché.

Jean Redele, un tempo proprietario di un'autofficina Dieppe, ha fondato Alpine per creare auto da corsa e sportive utilizzando motori Renault, da cui il nome "Alpine-Renault". Il nome Alpine si sarebbe rivelato una scelta un po 'sfortunata, commercialmente parlando, poiché la casa automobilistica britannica Sunbeam possedeva il copyright del nome, avendo prodotto un modello di auto "Alpine" l'anno prima che Redele costituisse la sua azienda. Fortunatamente, quella confusione non ha avuto alcuna relazione con le prestazioni di Alpine in pista.

L'Alpine-Renault A310 era una macchina stradale che impiegava molte delle caratteristiche classiche dell'Alpine-Renault: sospensioni completamente indipendenti; un motore montato posteriormente, quindi il più potente che la Renault aveva da offrire; e il caratteristico telaio con spina dorsale in acciaio di Alpine, con un corpo in fibra di vetro separato. Le successive versioni del veicolo furono seconde solo alla Porsche 911, risultato non da poco.

Il successore dell'A310, l'Alpine-Renault GTA, ha mantenuto alti livelli di prestazioni aggiornando il suo look per la generazione successiva. Tuttavia, a causa della partecipazione della Renault in American Motors, di proprietà di Chrysler, la GTA non è stata venduta in Nord America perché avrebbe fornito una concorrenza indesiderata con il TC di Chrysler di Maserati.

Sebbene non tutti i modelli di Alpine siano disponibili per l'acquisto in tutto il mondo, nulla potrebbe impedire loro di raccogliere vittorie in gare da tutto il mondo, dal Michigan alle Alpi. Continua alla pagina successiva, dove imparerai tutti i dettagli della storia a volte travagliata di Alpine-Renault, completa di profili e immagini delle auto.

Per saperne di più su Alpine-Renault e altre auto sportive, vedere:

  • Come funzionano le auto sportive
  • Nuove recensioni di auto sportive
  • Recensioni di auto sportive usate
  • Muscle Cars
  • Come funziona la Ferrari
  • Come funziona la Ford Mustang
L'Alpine-Renault A310 sembrava più grosso e più aggressivo del in precedenza A108 / A110 ed è stata la prima Alpine-Renault con +2 posti a sedere.

L'Alpine-Renault A310 non è stata la prima delle Renault Alpine "impresa privata". I suoi predecessori, progettati e prodotti dall'azienda di Jean Redele a Dieppe, in Francia, apparvero all'inizio degli anni Cinquanta. Negli anni Sessanta, Alpine era molto più vicino alla fabbrica Renault tecnicamente e commercialmente. I suoi pilastri in questi anni furono le serie A108 e A110, coupé con motore posteriore veloci ma fragili con marcia Renault e carrozzerie in fibra di vetro. Ma queste erano piccole biposto anguste più adatte alle corse o ai rally europei rispetto ai normali lavori stradali.

Un nuovo modello era atteso da tempo nel 1971 e Alpine-Renault sorprese tutti quell'anno con la nuova Alpine-Renault A310, una macchina molto più grande, più spaziosa e nel complesso più pratica. Era così diverso dall'A108 / A110 del 1957 che sia il vecchio che il nuovo modello continuarono in produzione per diversi anni. Le prime erano biposto ad alta tensione per giovani sangue (piuttosto i "tipi Corvette" della Francia), le seconde GT più sofisticate per le lunghe distanze.

Anche così, l'Alpine-Renault A310 ha seguito la formula consolidata e famosa Alpine-Renault in molti modi: motore montato sul retro, telaio a spina dorsale in acciaio con sospensioni completamente indipendenti, molti componenti standard dal contenitore delle parti Renault, vetroresina separata corpo. Rispetto all'A110, era più lungo, più largo e molto più spazioso, con veri posti a sedere 2 + 2 e uno stile grazioso e moderno (alcuni paragonavano il suo frontale a quello della Ferrari Daytona).

L'originale Alpine-Renault A310 utilizzava il motore di produzione Renault più potente allora disponibile, il quattro cilindri da 1,6 litri a valvole in testa della R16, abbinato a un cambio a cambio automatico a 5 marce. L'automatico non era disponibile e non lo sarebbe mai stato. Questo telaio era in grado di gestire molta più potenza. Anche così, i 127 CV dei quattro davano alla coupé francese una velocità massima di 131 mph.

Sfortunatamente, l'Alpine-Renault A310 è stata perseguitata fin dall'inizio da problemi di controllo della qualità e molti potenziali clienti hanno evitato il layout del motore posteriore (la DeLorean ha incontrato una resistenza simile negli anni Ottanta, anche se non sembrava mai disturbare la Porsche 911). Poi è arrivata la prima crisi energetica nel 1973-74, che ha solo aggravato le difficoltà di vendita. Di conseguenza, Alpine-Renault si è presto trovata in difficoltà finanziarie. Ma la Renault è venuta in soccorso acquistando l'azienda e da allora Alpine ha assistito a una costante espansione.

L'aspetto dell'Alpine-Renault A310 era relativamente invariato durante i 14 anni di produzione.

L'autunno 1976 portò la definitiva Alpine-Renault A310, alimentata da un nuovo V-6 di 90 gradi. Questo motore, sviluppato congiuntamente da Peugeot, Renault e Volvo e utilizzato in tante altre vetture tra la fine degli anni Settanta e l'inizio degli anni Ottanta (inclusa la DeLorean), si adattava molto bene al carattere dell'Alpine-Renault A310. Ha offerto un facile 150 CV, spingendo la velocità massima fino a circa 137 mph e rendendo questa vettura di produzione con motore posteriore più veloce al mondo a parte la Porsche 911.

In cinque anni erano stati costruiti esattamente 2334 quattro cilindri Alpine-Renault A310, ma il nuovo V-6 vendette ancora meglio, aiutato da ulteriori miglioramenti: cambio standard a 5 marce nel 1979, interni aggiornati dalla fine del 1982. La produzione continuò a Dieppe fino al 1985, quando l'Alpine-Renault A310 lasciò il posto alla nuova GTA. Le vendite erano limitate in gran parte all'Europa (principalmente Francia e Germania), ma alcuni A310 Alpine-Renault arrivarono negli Stati Uniti attraverso il famigerato "mercato grigio" della fine degli anni Settanta / primi anni Ottanta.

Che fosse a quattro cilindri o V-6, l'Alpine-Renault A310 era essenzialmente un'auto per guidatori più giovani e tolleranti. Non importa quanto la Renault abbia cercato di nascondere la posizione del motore posteriore, non è riuscita a bandire il caratteristico comportamento di guida in coda del layout, che in alcune circostanze potrebbe sembrare piuttosto inquietante..

Tuttavia, l'Alpine-Renault A310 ha sempre venduto bene per gli standard Alpine-Renault e la piccola fabbrica appositamente costruita è stata tenuta occupata fino alla fine. Chiaramente, la Renault giudicò l'Alpine-Renault A310 un successo, poiché il suo successore era praticamente lo stesso tipo di auto.

Per saperne di più su Alpine-Renault e altre auto sportive, vedere:

  • Come funzionano le auto sportive
  • Auto sportive degli anni '70
  • Auto sportive degli anni '80
  • Nuove recensioni di auto sportive
  • Recensioni di auto sportive usate
  • Muscle Cars
  • Come funziona la Ferrari
  • Come funziona la Ford Mustang
Alpine-Renault GTA era prevista per la vendita negli Stati Uniti ma è stata annullata da Acquisizione da parte di Chrysler Corporation delle azioni della Renault in American Motors.

Renault ha permesso all'Alpine-Renault A310 V-6 di funzionare per più di otto anni prima di mettere in campo uno straordinario sostituto destinato a portare il marchio negli anni '90. Sebbene la nuova Alpine-Renault GTA sia simile in molti modi, ha molte cose completamente nuove. È sicuramente l'A-R più professionale di sempre.

Laddove l'A310 era stato creato a buon mercato dalla società di Jean Redele, l'Alpine-Renault GTA è stato progettato dalla stessa Renault, utilizzando ogni tecnica assistita da computer disponibile. Inoltre, l'A310 era destinato esclusivamente al consumo locale, mentre l'Alpine-Renault GTA era previsto per l'export, in particolare nel redditizio mercato statunitense..

Prima, però, le somiglianze. L'A310 utilizzava un telaio a spina dorsale in acciaio, con il motore sporgente dietro e che guidava le ruote posteriori. Il suo corpo in fibra di vetro offriva 2 + 2 (o, più caritatevolmente, quattro posti monoblocco). L'Alpine-Renault GTA mantiene questo design fedele a un linguaggio più moderno. Inoltre, è più grande e più spazioso: tre pollici più lungo nel passo, quattro pollici più largo, due pollici più alto.

Strutturalmente, l'Alpine-Renault GTA è complessivamente più integrato dell'A310, come dovrebbe essere, proveniente dalla Renault. Ad esempio, il telaio della sua spina dorsale utilizza un metallo molto più sottile, mentre il corpo completamente separato dell'A310 è stato tagliato a favore di pannelli in fibra di vetro incollati al telaio, risultando in una monoscocca in acciaio / fibra di vetro. Come per dissipare la finzione che le carrozzerie in vetroresina siano necessariamente leggere, l'Alpine-Renault GTA pesa 2540 libbre, con la scocca che ne rappresenta 575 libbre, circa il 20 percento..

Rispetto all'A310, lo stile dell'Alpine-Renault GTA è stato considerato molto attentamente per ottimizzare l'aerodinamica. Tuttavia, i fari continuano con coperture in vetro inclinate, e vengono mantenuti anche uno spoiler anteriore basso "mento" e uno spoiler posteriore intelligente integrato. Ma la forma fa la differenza e l'Alpine-Renault GTA aumenta un coefficiente di resistenza (Cd) di soli 0,28.

È interessante notare che Renault afferma che la cifra più significativa di resistenza all'aria CdA (Cd × area frontale) è di 5,1 piedi quadrati per la GTA, la più bassa di qualsiasi auto di produzione al mondo. È in questi dettagli che l'Alpine-Renault GTA è così ovviamente un prodotto Renault piuttosto che Alpine-Renault, e ha fatto un'impressione immediata.

Meccanicamente, l'Alpine-Renault GTA ha segnato un'ulteriore evoluzione dell'A310. L'alimentazione è ancora fornita dal PRV V-6, ma ora ci sono due versioni. L'Alpine-Renault GTA di base trasporta un'unità normalmente aspirata da 2849 cc con la combinazione unica di Renault di carburatori singoli e gemellari, buoni per 160 CV a 5750 giri / min. Ma la grande novità è stata la disponibilità del motore turbo da 200 CV 2458 cc della grande berlina Renault 25, che dà all'Alpine-Renault GTA 150 mph.

Come nell'A310, entrambi i motori montano longitudinalmente e avanzano su un cambio Renault a 5 marce completamente indiretto. L'automatico è ancora una volta evidente per la sua assenza, che ci riporta a più somiglianze: sospensioni completamente indipendenti con molle elicoidali e doppi bracci trasversali, freni a disco, sterzo a cremagliera (anche se con servoassistenza standard). Per ridurre la maneggevolezza della coda (la distribuzione del peso anteriore / posteriore è del 39/63 percento), Renault specifica pneumatici più grandi per la parte posteriore rispetto all'anteriore, anche come prima tranne che qui sono entrambi più grandi: 195 / 50VR-15 davanti, massiccia 255 / 45VR-15 gomma a poppa.

Come suggerito dagli interni eleganti dell'Alpine-Renault GTA, questa vettura sportiva è stata in grado di raggiungere velocità vicine a 150 mph.

Sebbene l'Alpine-Renault GTA si senta come un'auto molto migliore dell'A310, la sua maneggevolezza rivela ancora di tanto in tanto quel pesante pregiudizio del peso all'indietro. Chiudere l'acceleratore nelle curve strette può provocare un testacoda, come su molte Porsche 911, anche se difficilmente le vendite di quelle vetture sono danneggiate.

E non commettere errori: l'Alpine-Renault GTA è veloce come sembra, soprattutto il Turbo. Tuttavia, a causa della posizione del motore posteriore, è sorprendentemente silenzioso quando viene guidato a ritmo sostenuto. Non c'è dubbio anche che abbia più spazio interno rispetto ai suoi ovvi rivali. La Renault crede di aver prodotto un'auto migliore della 911, anche se solo il tempo lo dirà.

Purtroppo, la Alpine-Renault GTA non sarà venduta in Nord America, anche se progettata per gli standard statunitensi e destinata a essere la nuova ammiraglia della flotta del mercato americano di Renault. La ragione, ovviamente, è l'acquisizione da parte della Chrysler Corporation del 1987 della partecipazione del 46% di Renault in American Motors e, più precisamente, le strette somiglianze nel prezzo e nel pubblico di destinazione tra l'Alpine-Renault GTA e il TC di Chrysler costruito da Maserati..

Comprensibilmente, Chrysler non ha bisogno di due auto sportive da $ 30.000 (avrà abbastanza problemi con una). E, essendo l'orgoglio aziendale quello che è, ogni casa automobilistica preferirà il proprio prodotto a quello di un precedente rivale, anche uno raccolto come parte di un'acquisizione.

Quindi l'Alpine-Renault GTA è stata esclusa dal mercato statunitense (proprio come lo sarà alla fine la Renault stessa), ed è un peccato. Sono auto come questa che rendono la vita più interessante per gli appassionati, e gli appassionati americani saranno molto più poveri per mancanza della Alpine-Renault GTA.

Per saperne di più su Alpine-Renault e altre auto sportive, vedere:

  • Come funzionano le auto sportive
  • Auto sportive degli anni '80
  • Nuove recensioni di auto sportive
  • Recensioni di auto sportive usate
  • Muscle Cars
  • Come funziona la Ferrari
  • Come funziona la Ford Mustang



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Gli articoli più interessanti su segreti e scoperte. Molte informazioni utili su tutto
Articoli su scienza, spazio, tecnologia, salute, ambiente, cultura e storia. Spiegare migliaia di argomenti in modo da sapere come funziona tutto