Millennial e Gen Xer sono i migliori boomer nel settore delle auto da collezione

  • Vlad Krasen
  • 0
  • 2887
  • 248
Mentre i baby boomer potrebbero essere più interessati a collezionare auto classiche come la Chevrolet Corvette, Gen Xers e millennial tendono ad acquistare camion vintage e SUV come questa Ford Bronco del 1971 di prima generazione. Guado

Se credi agli stereotipi, potresti pensare che i millennial uccidano tutto, dal matrimonio a quei grandi magazzini. Anche il formaggio americano. Potresti anche aver sentito che quegli stessi millennial (quelli nati tra il 1981 e il 1996) stanno uccidendo le auto come li conosciamo, soprattutto perché semplicemente non vogliono guidare.

Ma come molte di quelle idee sui millennial, che si sono rivelate solo miti, ci sono nuovi dati dalla compagnia di assicurazioni per auto d'epoca, Hagerty, che suggerisce che possiamo aggiungere l'idea che odiano le auto e le guidano al mucchio di finzione, pure.

"Che tu li chiami stereotipi o tendenze documentate o altro, c'è solo l'idea convenzionale che quando si tratta di auto, i millennial non sono interessati a loro", afferma Jonathan Klinger, vice presidente delle pubbliche relazioni di Hagerty. Klinger afferma che è facile trarre questa conclusione, sulla base di prove che includono il costante declino dei giovani che ottengono la patente di guida all'età di 16 anni, un aumento dell'urbanizzazione di massa e la popolarità delle app di condivisione delle corse. Tuttavia, potremmo finire per ringraziare i millennial per una cosa: salvare l'hobby del collezionismo di auto.

Millennial contro Baby Boomers

"Stiamo guardando al lato dell'industria automobilistica che attrae le persone appassionate di auto, e alla fine del 2018, l'attività di mercato della Gen X e dei millennial combinati ha superato quella dei baby boomer e anziani", afferma Klinger. "Quella era la prima volta che si verificava quel cambiamento, e nel settore automobilistico, nel lato entusiasta del mercato automobilistico, c'era la saggezza convenzionale che l'hobby del collezionismo di auto sarebbe morto con la generazione del baby boom. Secondo il nostro dati, questo non è assolutamente più vero ".

Per chiarire, collezionare auto non significa necessariamente possedere più di un'auto, ma piuttosto la ricerca di possedere un veicolo per piacere piuttosto che per la guida quotidiana. Ecco alcune delle statistiche di Hagerty sulle abitudini e sullo stile di vita della raccolta di automobili dei millennial:

  • Il valore medio di un veicolo da collezione per i millennial è di $ 21.000 (che è inferiore al valore medio di $ 30.000 di un veicolo da collezione in Nord America).
  • Il premio assicurativo medio annuo per le auto da collezione dei millennial è di $ 674.
  • La ripartizione della proprietà è del 90% degli uomini e del 10% delle donne, anche se questo include i casi in cui l'auto è condivisa da una coppia, ma il nome dell'uomo è il principale nella polizza.
  • In generale, le auto domestiche sono le più popolari tra gli appassionati, ma ci sono delle eccezioni.
  • I millennial sono più di quattro volte più interessati alle auto giapponesi rispetto ai pre-boomers (quelli nati tra il 1930 e il 1945), che sono più interessati alle auto britanniche.
  • L'interesse per le auto tedesche è costante da generazioni.
  • La generazione X e i millennial hanno il 35% di probabilità in più di mostrare interesse per camion e SUV rispetto a pre-boom e boomers.

Cosa stanno collezionando i Millennial di automobili

Klinger afferma che il crescente interesse per i camion e i SUV per i giovani collezionisti non è particolarmente sorprendente, considerando la loro popolarità complessiva negli Stati Uniti, ma è uno dei cambiamenti più distintivi rispetto alla vecchia generazione di collezionisti.

"L'idea delle vecchie generazioni di un'auto da collezione sarebbe stata Corvette, Mustang, Camaro, auto sportiva europea, macchina sportiva britannica. Le generazioni più giovani sono molte volte più propense a cercare una Ford Bronco di prima generazione, dal 1969 al 1977 , o un pick-up Chevrolet degli anni '60 e '70 ", dice Klinger. "[C'è] questa idea che un camion o un SUV o qualcosa progettato per andare fuoristrada sia ricercato come qualcosa di divertente da possedere piuttosto che 'Oh, ne ho bisogno per trasportare i rifiuti del cortile' o 'Ne ho bisogno' perché io piace andare fuori strada. '"

Inoltre, osserva Klinger, ci sono notevoli vantaggi nel possedere un camion o un SUV vintage invece di un'auto da collezione. Sono più comuni, generalmente più convenienti, più facili da lavorare e le parti sono più facili da trovare. L'acquisto di un veicolo vintage con l'intento di lavorarci sopra, afferma Klinger, è in linea con l'aumento generale della cultura del "fai da te" o del "produttore".

Hagerty ha osservato che, non solo i millennial preferiscono veicoli diversi rispetto ai loro anziani, ma usano anche i veicoli in modo diverso. I collezionisti più giovani sono più propensi a guidare le loro auto e sono più propensi a partecipare a eventi legati alla guida, mentre l'idea di divertimento delle generazioni più anziane è portare la loro auto a un salone automobilistico e sperare di vincere un trofeo, dice Klinger.

Anche se l'hobby può essere una gradita fuga dalla tecnologia, Klinger ammette che i collezionisti di auto più giovani o i nuovi arrivati ​​potrebbero non vederlo in questo modo. Egli osserva che un evento relativamente nuovo chiamato Radwood, che celebra le auto storicamente sottovalutate degli anni '80 e '90, prospera sui social media anche se lo scopo dell'evento è quello di ricordare i giorni passati.

Perché i millennial stanno collezionando ora

Ora che l'indulgenza dei millennial nell'hobby delle auto da collezione è meglio compresa, la domanda rimane: perché ora? La risposta è complessa, ma parte del motivo è che i Gen Xer sono nel pieno dei loro anni di guadagno e la ricerca di Hagerty ha scoperto che raccolgono con tanto vigore quanto i boomers hanno fatto prima di loro. E possiamo anche ringraziare i 100 milioni di millennial che sono anche sul punto di raccogliere in grandi numeri.

In altre parole, i dati mostrano che i tempi ora sono diversi quando i millennial ottengono la patente di guida, quando acquistano la loro prima auto, quando si sposano e quando acquistano la loro prima casa, dice Klinger..

E ora è anche un grande momento per il loro rinnovato interesse. Klinger sottolinea che ci sono molte auto da collezione desiderabili che possono essere acquistate per meno di $ 10.000 o anche $ 5.000.

"Possedere un'auto d'epoca o un'auto per appassionati può essere un segno di successo, ma non di eccesso", afferma Klinger.

Ora è interessante C'è un dibattito in corso su ciò che è considerato classico e vintage nel mondo del collezionismo di auto. "Vintage" si riferisce a "un periodo di origine o di produzione" mentre "classico" significa "di prima qualità o di altissima qualità". Quindi, mentre i termini sono spesso usati in modo intercambiabile, "vintage" si riferisce tipicamente alle auto di una certa età (di solito 25 anni), mentre "classic" si riferisce a quelle auto che sono le più ricercate, come la Pontiac GTO.



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Gli articoli più interessanti su segreti e scoperte. Molte informazioni utili su tutto
Articoli su scienza, spazio, tecnologia, salute, ambiente, cultura e storia. Spiegare migliaia di argomenti in modo da sapere come funziona tutto